dal 22 Aprile al 29 Ottobre 2017

Torino, 8 dicembre 1867. Un fotografo parigino, Henri Le Lieure, che aveva aperto in città il suo atelier, pubblica un album di vedute dal titolo “Turin ancien et moderne”; è la prima monografia fotografica sul capoluogo piemontese. Ne dà notizia la “Gazzetta Piemontese”, il quotidiano nato il 9 febbraio dello stesso anno, che poi cambierà nome in “La Stampa”. Soltanto due anni prima Torino aveva perso il titolo di capitale del nuovo Regno d’Italia e con esso tutte le attività e l’indotto economico legati all’amministrazione dello Stato.
40 fotografie realizzate a partire dal 1867, provenienti dagli Archivi Alinari, raccontano la città che si reinventò un nuovo ruolo e una nuova immagine agli occhi d’Italia e d’Europa. Dalla costruzione del simbolo architettonico - la Mole Antonelliana - alla Stazione ferroviaria di Porta Nuova, alle Esposizioni Generali del 1884 e del 1898. Una passeggiata tra le vie della città che prende vita con le notizie di cronaca quotidiana pubblicate sui giornali dell’epoca, che ben restituiscono il fermento di rinascita di fine secolo che portò Torino a diventare motore industriale della nazione.


propostedicollezione